Alessandro Casalini - Sito Ufficiale - Benvenuti

Scrittura - Lettura

Richard Brautigan – American Dust
Ci sono storie che hanno la capacità di dare molto nonostante non raccontino nulla di così sensazionale. Si prenda per esempio Stoner di Williams oppure la Trilogia della Pianura di Haruf.
 
Questo American Dust non fa che raccontare uno scorcio di vita di un bambino all’interno di un contesto di difficoltà, e come un evento del tutto accidentale ne condizioni per sempre la vita.
 
Si legge in qualche ora. Così, tutto d’un fiato e una volta terminato non puoi far altro che chiederti quanto di “sommerso” ci sia tra quelle righe. Messaggi camuffati da punteggiatura che urlano a gran voce il proprio diritto alla lettura.
 
L’ultimo lavoro pubblicato di Brautigan è un inno alla sua infanzia. Una cruda ammissione di quello che è deve essere stato vivere la propria infanzia nel periodo successivo alla grande depressione e immediatamente prima della seconda guerra mondiale. Anni difficili.
 
Quel bambino senza nome che accidentalmente fa partire un colpo di fucile. Quel bambino senza nome che rimpiangerà quel giorno per tutta la vita.
 
Una lettura veloce ma estremamente profonda. Consigliato a tutti colori a cui piace scovare “il sommerso” all’interno di una storia.
 
Segnalo anche la bellissima postfazione a cura del traduttore della Minimum Fax: casa editrice di gran classe!
 
8/10

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Alessandro Casalini - Sito Ufficiale - Benvenuti
  • Alessandro Casalini - Sito Ufficiale - Benvenuti
  • Alessandro Casalini - Sito Ufficiale - Benvenuti

Alessandro Casalini - Privacy Policy - Gestione Consenso Cookie
Copyright © 2020