Alessandro Casalini - Sito Ufficiale - Benvenuti

Scrittura - Lettura

Andrea De Carlo – Due di Due

Devo ammettere che la storia si lascia leggere con estrema facilità. Le vicende di Guido e Mario sono, sotto certi aspetti, molto simili a quelle vissute dalla stragrande maggioranza degli adolescenti, per poi divergere verso stili di vita decisamente più particolari. Il classico lascio tutto per scappare dalla città verso la campagna e l’aurea di scrittore maledetto eternamente contro tutto e tutti.

La verità è che quando uno scrittore riesce a condensare all’interno delle pagine lo stato d’animo dei suoi personaggi e renderlo così palpabile al lettore, significa che ha fatto il suo dovere in maniera egregia. Ora, questo è l’unico romanzo che io abbia mai letto di questo autore, quindi non posso fare paragoni con altri suoi lavori, tuttavia mi sento di dire che leggendolo, sentivo le parole staccarsi dalle pagine e vivere di vita propria, rendendo appunto possibile il contatto con i personaggi fino a considerarli degli amici, magari conosciuti in un’altra vita.

Mario e Guido: compagni inseparabili nella buona e nella cattiva sorte. Tutti noi abbiamo avuto un amico/a speciale e credo che se riuscissimo a scrollarci di dosso i preconcetti e metterci davanti a un foglio bianco e scrivere di tutte le (dis)avventure passate insieme, probabilmente riusciremmo anche noi – magari non con la stessa cifra stilistica di De Carlo – a tirar fuori un volumetto di cento pagine con all’interno le nostre gesta. Non so se per l’autore le cose siano andate davvero così, anche se credo fortemente che molto di ciò che ha messo all’interno di questo “Due Di Due”, faccia parte delle sue esperienze personali, o comunque di fatti vissuti da molto vicino. Lo stesso io narrante in prima persona, mi induce a pensare che il buon De Carlo, con questo romanzo, ci abbia voluto raccontare una parte della sua vita, camuffandosi per un attimo da Mario e forse anche un po’ da Guido.

Ve lo ripeto: il libro si lascia leggere molto volentieri, quindi per chi non l’avesse ancora fatto, consiglio di leggerlo per staccare un po’ e, come nel mio caso, per riportare a galla quelle atmosfere legate all’adolescenza di cui ognuno di noi comincia a sentire la mancanza non appena si rende conto di essersele appena gettate alle spalle. La solita fregatura…

7/10

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Alessandro Casalini - Sito Ufficiale - Benvenuti
  • Alessandro Casalini - Sito Ufficiale - Benvenuti
  • Alessandro Casalini - Sito Ufficiale - Benvenuti
  • Alessandro Casalini - Sito Ufficiale - Benvenuti
  • Alessandro Casalini - Sito Ufficiale - Benvenuti

Alessandro Casalini - Privacy Policy - Gestione Consenso Cookie
Copyright © 2018