Alessandro Casalini - Sito Ufficiale - Benvenuti

Scrittura - Lettura

By Alessandro / Leggo

2015

ottobre

23

Stephen King – Chi Perde Paga

Stephen King – Chi Perde Paga

Partiamo dicendo che il titolo è vergognoso!

Chi perde paga. Cosa ? Come ? Mah …

Mi sembra una cagata. Comunque anche la versione originale che si chiama Finders Keepers (che altro non è se non l’agenzia di Hodges) non è molto significativo.

Ma parliamo del romanzo.

Devo dire che l’ho trovato migliore di Mr. Mercedes anche se, come avevo scritto per il primo capitolo della trilogia, nonostante sia un libro ben scritto (cosa che si da per scontata quando è SK a scrivere) non lascia il segno più di tanto.

Steve scrive alla grande ma credo che dopo più di quarant’anni di storie, le idee inizino inevitabilmente a diventare un po’ meno originali.

Ci sta!

Ci sono scrittori che iniziano la loro parabola discendente già dai primi lavori, mentre il buon SK, ha scritto storie di alta qualità (a mio giudizio) fino alla metà degli anni novanta, per poi iniziare a dare segni di cedimento, e in alcuni casi riprendersi ( si veda ad esempio: La storia di Lisey, The Dome, 22/11/’63 ).

Questo “Chi Perde Paga” da l’idea di essere un romanzo a se stante e che poi successivamente King abbia inserito i riferimenti che lo legano a Mr. Mercedes. Hodges poteva essere un qualunque ispettore di polizia senza che la trama ne soffrisse, così come il passato familiare di Pete poteva non essere legato alla strage descritta in Mr. Mercedes.
Ad ogni modo la trama risulta abbastanza avvincente, sicuramente migliore di quella del primo capitolo.

A questo punto staremo a vedere cosa ci proporrà “End of Watch” in uscita in Italia tra un anno, romanzo che andrà a concludere la trilogia.

3/5 di stima.

 

Rispondi

  • Alessandro Casalini - Sito Ufficiale - Benvenuti
  • Alessandro Casalini - Sito Ufficiale - Benvenuti
  • Alessandro Casalini - Sito Ufficiale - Benvenuti
  • Alessandro Casalini - Sito Ufficiale - Benvenuti
  • Alessandro Casalini - Sito Ufficiale - Benvenuti

Alessandro Casalini
Copyright © 2017